Fondazione Pietro Gamba Onlus
Associazione Amici Pietro Gamba Onlus
Il viaggio di Graziella

3/10/2015


Si è tenuto a Roma il funerale di Graziella Bonacchi.
Fin dalla nascita della fondazione Pietro Gamba ha fatto parte del consiglio di amministrazione.

Riportiamo la preghiera scritta dal Dott. Pietro Gamba e letta durante la cerimonia da Marisa Gamba e i pensieri a ricordo della sua opera e della sua persona.

Fotogallery in Ricordo di Graziella Bonacchi

PREGHIERA SCRITTA DA PIETRO GAMBA:

Ciao Graziella,
sto pensando alla tua programmata visita in Bolivia; un sogno che hai espresso per conoscere da vicino la povertà di questi posti.
Con te saremmo andati a cavallo nelle comunità più lontane e irraggiungibili dove ancora, per arrivare, bisogna soffrire il vento freddo delle alture, la fatica dell'adattamento con immagini che fanno pensare ad una povertà ancora esistente e all'ingiustizia di questo mondo.
Ora sei arrivata ad altro destino. Sei in altri posti, dove la corsa è più leggera, dove non si sente la fatica, né la fretta del tempo, e nemmeno la fame e la sofferenza.
I paesaggi infiniti e belli che vivi, sono pieni di un respiro di libertà, senza paure della perdita dei propri cari, senza paura delle malattie, senza l'ingiustizia dell'uomo sull'altro e senza la sofferenza del tempo che consuma.
Ringraziamo il Signore per averci donato la tua vita e gustare da te i Doni che ci hai testimoniato e trasmesso.
Con sensibilità speciale sei stata unica, soffrendo la perdita di persone che, con la loro partenza, ti hanno tolto una grande parte del cuore.
Quando poi il mistero della malattia si è esacerbato su di te, non hai perso la speranza di farcela e, assieme a Lui, ti sei affidata fino al traguardo.
Il premio è il finale di una vita accettata con Amore per pensare alla Fondazione Pietro Gamba, con te nata e iniziata, e che parla della tua inclinazione al bene grande con un cuore aperto ai più sfortunati.
Noi della Fondazione siamo onorati di averti conosciuta attiva con noi; ti ricorderemo con una frase che ti riassume come: "fedele alle promesse" e che sarà esposta nel nostro ospedale.
Preghiamo il Signore, che è lì con te vicino, perché dagli spazi celesti ci conceda rinnovata forza nella Fede e tu intercedi per noi con abbondanti benedizioni.
(noi ti preghiamo)
Pietro Gamba.

IL RICORDO DI MARISA GAMBA:

Un pensiero per Graziella... avevi l'umiltà delle persone semplici. Ti ricordo sempre sorridente. Ho avuto l'onore di incrociare la mia vita con la tua e anche se per poco mi sei rimasta nel cuore come capita rare volte.
Fa buon viaggio ciao

IL RICORDO DI PIETRO GAMBA:
Non posso andare a dormire prima di buttar giù due righe di emozioni per la partenza di Graziella.
Oggi ho rivisto le foto degli anni che insieme abbiamo passato da quando nel 2009, con Moira ha organizzato la cena "il cinema per Pietro Gamba" a Roma con la presenza di tanti attori e attrici del cinema italiano.
Rimane un suo grande regalo che ha lasciato. E non solo! In particolare la sorpresa della sua sensibilità e grande cuore quando seguiva la mamma ammalata di Alzheimer e ci confidava in una cena e, come a spiegare che non poteva vivere con la patologia pur fosse sua madre. E Graziella di risposta: dovessi ammalarmi anch'io a vita non l'abbandono perché è sempre mia madre anche se non ricorda nulla e fa cose improprie !! Fedele a una promessa che gli aveva fatto e cioè che non l'avrebbe abbandonata in un ricovero! Per questo la frase che verrà a identificare Graziella nella Cappellina dell'Ospedale sarà “Fiel a las promesas” = Fedele alle promesse.
E' sua la telefonata sorpresa dicendomi che mi inviava Stefano Accorsi per un appoggio che voleva essere Grande e poi per un sogno che coltivava di venire a trovarci. Il Signore ha cambiato i piani ma la sua fedeltà l'ho sentita molto vicina.
Ieri abbiamo celebrato la messa con la presenza del Parroco e il nostro personale con alcuni malati. Semplice ma per evidenziare che la pensiamo con il Signore, tra le persone care che non passano e che hanno lasciato un segno importante.

Un caro saluto Pietro


IL RICORDO DI ANTONIO CASTALDELLO:

Grazie Pietro per le belle parole su Graziella, purtroppo volevo esserci al suo addio ma non è stato così, il destino ha voluto che il giorno del suo funerale coincidesse con la stumulazione dei miei genitori e la loro cremazione.
Rivedere i corpi dei miei genitori anche se dopo tanti anni è sempre un’emozione perché ricordi le emozioni vissute e il dolore quando se ne sono andati.
E' stato inevitabile associare la morte di Graziella a quella dei miei genitori e dentro di me il sentimento che più mi pervade è il pensare che ora Graziella è in pace senza sofferenza.
Il ricordo maggiore di lei era la sua sensibilità e il feeling che riusciva a trasmettere alle persone vicine ed è questo che io avvertivo quando comunicavo con lei.
Avrei sempre voluto avere più tempo per parlare con lei ma il destino ha voluto qualcosa di diverso.
Ciao Graziella
Fotogallery in Ricordo di Graziella Bonacchi